Parole in libertà e rarita futuriste

La Galleria Daniela Rallo (piazza S. Abbondio 1), nell’ambito del Festival Futurista a Cremona, popone la mostra “PAROLE IN LIBERTÀ E RARITÀ FUTURISTE“. L’ inaugurazione è prevista per sabato 28 marzo, alle 15.

Domenica 29 marzo, a partire dalle 15, è inoltre in programma la conferenza – a cura di Guido Andrea Pautasso – “FUTURISMO: MANGIARE CON ARTE PER AGIRE CON ARTE“, dedicata agli aspetti curiosi e meno noti della Cucina Futurista, intesa come massima invenzione non solo sul piano gastronomico ma anzitutto estetico ed artistico. Pautassopoi illustrerà la mostra al pubblico.

“Parole in libertà e rarità futuriste” attraverso l’esposizione di libri in prima edizione, manifesti originali, introvabili documenti ed ephemera dell’epoca ricostruisce il percorso del movimento futurista, diventato da principale avanguardia culturale italiana a fenomeno mondiale del Novecento.

Il Futurismo, movimento fondato da Filippo Tommaso Marinetti il 14 febbraio del 1909, non incarnava soltanto un’ideale pittorico e formale che si traduceva con un’espressione dinamica e plastica sulle tele o nelle sculture audaci e imprevedibili, ma era anzitutto una tensione ideale e culturale innovatrice nata grazie all’intuizione geniale del suo fondatore e diffusa con la stampa, con il libro, con il manifesto e soprattutto grazie agli allora moderni strumenti di comunicazione.

La mostra “Parole in libertà e rarità futuriste” alla Galleria Daniela Rallo invita a scoprire il Futurismo come la prima avanguardia artistica nata attorno all’utopico progetto di ridisegnare e ricostruire l’intero ambito dell’esperienza umana in chiave inedita e ineguagliabile: un progetto definito da una formula marinettiana che rendeva assolutamente inseparabili l’arte e la vita.

Libri rari, manifesti propagandistici, riviste, dediche a personaggi storici, autografi, volantini, buste viaggiate e bozzetti originali costituiscono la mostra che presenta al pubblico cremonese il Futurismo attraverso un percorso che si snoda attorno alla figura di Filippo Tommaso Marinetti, ai testi teorici e ai trattati poetici sulla pittura e la letteratura del movimento, sino a sconfinare negli aspetti meno noti dell’avanguardia che ha segnato e rinnovato il nostro modo di percepire l’arte e la letteratura moderna.

L’esposizione “Parole in libertà e rarità futuriste” si apre con una panoramica sulla produzione letteraria di Filippo Tommaso Marinetti, dai suoi primi approcci al mondo della letteratura sino alla fondazione e alla detonazione del movimento futurista, per poi allargarsi ai diversi temi affrontati dai futuristi e sui quali i futuristi intendevano ricostruire l’universo dell’uomo moderno.

La mostra, senza allontanarsi dalle creazioni librarie e letterarie, porta alla luce innovazioni teoriche e pratiche fondamentali ma anche scoperte impossibili e sino ad allora mai ipotizzate; spazia dalla pittura alla scultura, dalla letteratura parolibera alla grafica pubblicitaria, dal manifesto propagandistico al romanzo politico-sociale ed erotico.

Uno spazio particolare nella mostra è stato dedicato alla cucina futurista, vera provocazione gastronomica ed estetica del movimento marinettiano, con l’esposizione di menù, di liste delle vivande inedite e di particolari trattati gastronomici improntati sul rinnovamento della cucina italiana.

Periodo dell’esposizione: 28 marzo – 5 aprile. Orario : 10 – 13 / 15.30 – 19.30

——————————-
GALLERIA DANIELA RALLO
piazza Sant’Abbondio 1, Cremona
Tel. e Fax +39 0372 32089
info@galleriadanielarallo.com

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

%d bloggers like this: