L’aeropoema Futurista dell’Umbria reprint to be presented in Terni

Terni, presentazione di un testo futurista di Franca Maria Corneli

In occasione del Centenario del Futurismo, gli enti promotori per le celebrazioni hanno ritenuto opportuno riproporre il testo poetico dell’allora giovane futurista Franca Maria CorneliL’aeropoema Futurista dell’Umbria“, pubblicato nel 1943 per le Edizioni futuriste di Poesia con l’avallo del fondatore dell’avanguardia artistica italiana. Si tratta di un’opera rara e comunque introvabile nelle biblioteche pubbliche della regione.

L’iniziativa editoriale è stata possibile grazie alla sensibilità e alla collaborazione dei parenti della poetessa che hanno permesso la riproduzione dell’originale. La ristampa viene presentata giovedì 26 marzo 2009, alle ore 16.30, presso il caffé letterario della Biblioteca Comunale (piazza della Repubblica, 1) nell’ambito di una giornata dedicata alla produzione poetica dei futuristi umbri, quale “alimentazione” della mostra storico-documentaria Umbria Futurista 1912-1944, in svolgimento fino al 30 Aprile presso l’Archivio di Stato (aspetti architettonici) e in BCT (aspetti letterari, editoriali, ecc.).

Il testo poetico, in copia facsimilare curata da Domenico Cialfi e Antonella Pesola, è stato corredato di un saggio introduttivo, di una biografia con bibliografia aggiornata e di un’antologia della critica, che permettono di individuare le coordinate di fondo e i riferimenti tecnici e ideali della creazione poetica della poetessa umbra, nell’ultimo scorcio di vitalità creativa dell’avanguardia storica italiana.

Nel corso del recital di poesie futuriste si andrà dentro, nel vivo della produzione di testi creativi dei futuristi umbri a partire dal 1912 per toccare le espressioni avanguardistiche degli anni Trenta/Quaranta e spazio verrà dato anche ai manifesti che videro la luce grazie ai futuristi umbri. Fra i più interessanti Il Manifesto dell’antimoda di Francesco Pianegiani che proponeva, ispirandosi a criteri di praticità ed economicità del vestire: il sandalo futurista, la maglia al posto della giacca, pantaloni larghi e senza riga, l’abolizione del cappello e della cravatta. Evocheranno in scena i poeti e le potesse futuriste, fra suoni, rumori e colori, in un vero e proprio “teatro della sorpresa” due giovani e promettenti attori, usciti dalla scuola di Gastone Moschin: Elisa Gabrielli e Amedeo Carlo Capitanelli, con la partecipazione straordinaria di Linda Di Pietro, guidati dalla regista Irene Loesch. La mostra “Umbria Futurista, 1912-1944” rimarrà aperta fino al 30 Aprile Orari di visita per il pubblico: Umbria Futurista, 1912-1944 Personalità, gruppi, scritti creativi, riviste, carteggi e testimonianze dell’avanguardia storica italiana. Biblioteca Comunale, piazza della Repubblica – Terni dal lunedì al venerdì, ore 8.30 – 18.30 sabato, ore 8.30 – 13.00 Umbria Futurista, 1912-1944 Architettura: concorsi, progetti e realizzazioni. Palazzo Mazzancolli, via Cavour, 28 – Terni lunedì e sabato, ore 8.30 – 13.00 dal martedì al venerdì, ore 8.30 – 18.30 Sono previste visite guidate per studenti e gruppi a cura di personale qualificato degli Enti promotori. Per informazioni: Archivio di Stato, via Cavour n. 28 – Terni tel. 0744 / 59016 bct – Biblioteca Comunale Terni Piazza della Repubblica – Terni tel. 0744 / 549051

link

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

%d bloggers like this: