Futurists in the Venice Biennale

Macchina di visione, Futuristi in Biennale: Scegli una stella, chiamala Futurismo, viaggera

June 7 – November 22, 2009
Palazzo Giustinian (Venezia)
Curated by Tiziana Migliore

“Marinetti fece una vera e propria campagna di guerra per occupare gli spazi della Biennale: arrivo’ a fare un finto attentato al Re e fu chiuso in galera, ne usci’ con l’aiuto di Mussolini. Curiosamente, quando i Futuristi riuscirono ad esporre per la prima volta alla Biennale di Venezia, lo fecero, nel 1926, al Padiglione dell’Urss il cui governo non aveva i soldi allora per allestire una mostra: non ne fu dispiaciuto, al contrario, visto che considerava i Futuristi dell’Urss, ‘figli suoi’. Paolo Fabbri, direttore del laboratorio internazionale di Semiotica dello IUAV (Istituto Universitario Architettura Venezia) e’ il responsabile scientifico della mostra “Macchina di visione. Futuristi in Biennale” che inaugura il portego restaurato di Palazzo Giustinian, la rinnovata sede della Biennale di Venezia. La mostra ha anche un curioso sottotitolo: “Scegli una stella, chiamala Futurismo, viaggera’“, una citazione di Marinetti. Vi vengono esposti i documenti relativi alla presenza dei Futuristi alla Biennale. “Si tratta di documenti inediti, conservati all’Asac, l’Archivio Storico delle Arti Contemporanee della Biennale. “E’ una mostra ‘fatta in casa’, con i materiali conservati nei nostri ripostigli all’Asac – ha spiegato il presidente della Biennale Paolo Baratta -. La presenza dei Futuristi alla Biennale fu, per usare un eufemismo, tormentata, molto discussa. Abbiamo voluto questa mostra nel centenario del Manifesto Futurista ed e’ stata riconosciuta quale esempio significativo da parte di FuInaugurating the renovated headquarters of the Biennale as yet another exhibition venue, The Vision Machine: Futurists in the Biennale will be presented at Ca’ Giustinian from June to November 2009. The exhibition explores the presence of Futurist artists, ideas and works in the Biennale. Curated by IUAV, International Semiotics Laboratory Venice, it is the result of a research undertaken at the Historic Archive of the Contemporary Arts (ASAC). turismo 1909/2009 – Comitato Nazionale per le celebrazioni del centenario del Manifesto Futurista”.

more via ItalianFuturism.org

via ArtDaily:

Inaugurating the renovated headquarters of the Biennale as yet another exhibition venue, The Vision Machine: Futurists in the Biennale will be presented at Ca’ Giustinian from June to November 2009. The exhibition explores the presence of Futurist artists, ideas and works in the Biennale. Curated by IUAV, International Semiotics Laboratory Venice, it is the result of a research undertaken at the Historic Archive of the Contemporary Arts (ASAC).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

%d bloggers like this: