Futurism News Bulletin, vi

  • Futurismo/ Finazzer Flory litiga con i vigili dopo la rissa futurista di Milano via Affaritaliani.it (video)

Sono un fiume in piena i nipoti del grande Giacomo Balla, che oggi nel corso del sopralluogo dell’assessore Croppi si sfogano sulla condizione della Casa di via Oslavia.

  • Mostra cartoline futurismo in Puglia : sezione dedicata ad un sanseverese via teleradioerre

La biblioteca del Consiglio regionale della Puglia ‘Teca del Mediterraneo’ in occasione del centenario del futurismo ha promosso un ciclo di manifestazioni per ricordare i riflessi del movimento in Puglia. Sono previsti l’allestimento di mostra, che sarà inaugurata il 24 febbraio in uno stand della Fiera del Levante, la pubblicazione del catalogo della mostra e, il 7 aprile, lo svolgimento di un seminario di studi e l’esecuzione di un concerto dedicato al musicista Franco Casavola. La mostra rimarrà aperta fino al 28 maggio.

  • I Futuristi. Caffeina D’Italia. Il disco-teatro di Sylos Labini celebra il Centenario del Manifesto Futurista di Marinetti via News Italia Press

‘Donne, Velocità, Pericolo’ inizia la tournée dalla Capitale il 20 e 21 febbraio alla Galleria Colonna di Via del Corso, in occasione delle celebrazioni del Centenario del Manifesto Futurista, Futuroma-Futurismo l’iniziativa dell’Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione del Comune di Roma. Lo spettacolo rientra nel progetto ‘I Futuristi. Caffeina D’Italia’ ideato dallo stesso Sylos Labini e dalla nipote di F.T. Marinetti, Francesca Barbi – e toccherà numerose città italiane tra cui Campobasso, Firenze, Napoli, Brescia e Rovereto.

Tra le molte arti in cui il Futurismo si è espresso, la musica rappresenta un campo di felici sperimentazioni. Il maggiore interprete di un nuovo modo di fare musica “futurista” fu Luigi Russolo, che scelse Laveno in provincia di Varese per trascorrere gli ultimi ani della sua vita e dove è sepolto.

  • All’Insubria un importante collezione di volumi futuristi via Varese News

Il fondo raccoglie un’ampia raccolta di manifesti, di prime edizioni dei principali esponenti del movimento, ma anche di studi che hanno fatto scuola. Nell’insieme costituisce un passaggio obbligato per conoscere il movimento ed intenderne la portata storica, l’impatto sui contemporanei ma anche i riverberi nello spazio e nel tempo.

  • Ma quale Figaro! Fu a Bologna la prima del Manifesto del Futurismo via Exibart.com


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

%d bloggers like this: