‘FuturDepero’ exhibit near Ancona


FuturDepero. Un artista del secondo Futurismo

June 5 – August 22, 2010
CART – Centro documentazione  per l’arte contemporanea – Palazzo Pergoli, Falconara Marittima (AN)
Curated by Silvia Cuppini and Stefano Tonti
Catalog

Mostra di Fortunato Depero a Falconara Marittima(AN), Palazzo Pergoli, dal 5 giugno al 22 agosto.

In occasione dell’anniversario del centenario della pubblicazione del manifesto della pittura futurista il CART, nel contesto delle proprie manifestazioni espositive per il 2010, ha inteso programmare una mostra dedicata a Fortunato Depero.

Dopo una prima ricognizione sul tema con una mostra in primavera dell’artista Sante Monachesi, esponente marchigiano del successivo aspetto del futurismo e fondatore nel 1932 del “Movimento Futurista nelle Marche”, la mostra su Depero viene a costituire il momento espositivo più alto dell’anno.

In particolare si vuole porre l’attenzione del pubblico, attraverso una parte dell’opera di Depero, sulla figura di un artista che, tra gli altri futuristi, ha interpretato, per certi aspetti, più concretamente alla lettera le indicazioni del movimento e che è l’autore di icone visive che, con la conversione nella grafica pubblicitaria, sono diventate patrimonio della memoria visiva del ‘900.

Pertanto, la mostra dedicata all’artista trentino, dopo quella di Monachesi, diventa significativa in ordine al contesto scientifico della programmazione espositiva del CART, che vuole affrontare le celebrazioni dell’anniversario della pubblicazione del manifesto della pittura futurista rispetto ad un’idea documentativa del tema che parte dal territorio e si confronta filologicamente attraverso un progetto di storiografia espositiva per poter offrire indicazioni ed occasioni di riflessioni e di studio a carattere pedagogico – didattico sull’argomento.

A questo proposito la scelta delle opere di Depero esposte in mostra, coprendo il ventennio che va tra la metà degli anni Trenta e la metà degli anni Cinquanta, costituisce l’occasione per affrontare un’analisi comparata in questo senso salvaguardando la primaria intenzione espositiva su Depero, quella cioè di presentare, per quanto possibile, il ventaglio dell’operatività dell’artista trentino attraverso una vasta gamma espressiva di temi della sua più caratteristica produzione.

more info

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

%d bloggers like this: