‘Effetto Futurismo’ from the collection of Eduardo Palumbo

Effetto Futurismo

September 26 – October 24, 2009
*Vernissage and Roundtable September 26 – 5:30pm
Palazzo Baldoni, Montesilvano (Pescara)
Catalog
Curated by Chiara Strozzieri

MONTESILVANO – Sabato 26 settembre 2009 alle ore 17,30 sarà inaugurata, presso Palazzo Baldoni di Montesilvano, la mostra personale del maestro Eduardo Palumbo “Effetto Futurismo”, a cura del critico d’arte Chiara Strozzieri. L’evento è stato presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa dal vicesindaco Ernesto De Vincetiis e da Chiara Strozzieri.

Nato nel ’32 a Napoli e poi trasferitosi in giovane età a Roma, Palumbo da sempre porta avanti una ricerca che diversi critici di fama nazionale hanno definito rispondente agli ideali futuristi. È stato proprio un futurista, Emilio Notte, ad essere suo mentore negli anni di studio all’Accademia di Belle Arti di Napoli e a introdurlo ai principi del Movimento marinettiano, come quello della simultaneità, intesa come sintesi di diverse dimensioni spaziali e temporali nella percezione dell’oggetto. Di Palumbo si è occupato uno dei massimi esperti di Futurismo, Mario Verdone, recentemente scomparso, che ha associato i suoi quadri al Tattilismo di Marinetti, ovvero un’arte che educhi il senso del tatto affinché diventi mezzo di trasmissione degli stati d’animo.

La mostra si presenta di particolare interesse, in quanto verrà inaugurata da una tavola rotonda sul Futurismo dove interverranno: il critico d’arte Leo Strozzieri, che affronterà il tema dello spazialismo e darà notizie inedite sul Movimento; Fausto Agresta, Psicoterapeuta e docente presso l’Università degli Studi di Chieti, che tratterà il sogno e la negazione della psicanalisi da parte dei futuristi; Nunzio Fazzini, tenore e direttore artistico della Nuova Scuola di Musica di Montesilvano, che eseguirà un intermezzo musicale di ispirazione futurista, accompagnato dal pianista Roberto Rupo. Durante la cerimonia verrà distribuito gratuitamente il catalogo della mostra, curato da Chiara Strozzieri. La mostra rimarrà aperta fino al 24 ottobre 2009.

link

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

%d bloggers like this: